Ospitalità e Gastronomia:

Un territorio da vivere
lens

Inserisci un termine per iniziare la tua ricerca.

Urbania e dintorni

Nella cittadina metaurense l’accoglienza è sempre un po’ speciale. Il visitatore vive la sua esperienza in una cornice di cordialità degli abitanti che in maniera determinate contribuisce a far sentire l’ospite a casa. In ogni scorcio e angolo della Città o su un particolare dio essa; questo è il valore aggiunto che Urbania porta con sé.

Festa nazionale della Befana

Un territorio da vivere...

Numerose le opportunità durante l’arco dell’anno, un ricco calendario di eventi che segna il susseguirsi delle stagioni, tra cui la Festa Nazionale della Befana, dal 2 al 6 gennaio. Insieme all’importante patrimonio storico, artistico e culturale, Urbania offre suggestivi paesaggi appenninici, da ammirare e vivere, a piedi o in mountain-bike.
Per grandi e piccini, da non perdere una simpatica curiosità, il percorso fatato del Bosco dei Folletti.
Da Urbino, città di Raffaello e del Palazzo di Federico da Montefeltro, luogo dalle mille suggestioni si scende a Fermignano adagiata tra la torre e il ponte sul Metauro; quindi dopo Urbania, si arriva a Sant’Angelo in Vado, ricca di storia e capitale del tartufo.

 

Risalendo la valle si incontra io trecentesco borgo di Mercatello sul Metauro e il castello della Pieve; proseguendo tra boschi e c arbonaie verso l’Alpe della Luna, al confine con la Toscana, si incontra il suggestivo paese di Borgo Pace e l’Abbazia benedettina di Lamoli. Un territorio incontaminato ricco di fauna selvatica e di specie autoctone di piante e fiori, in cui il fiume Metauro trova le sue origini.

Da Urbania facile raggiungere anche la Regione Umbria attraverso la strada di Bocca Serriola con la quale si incontra la cittadina di Piobbico con il maestoso Castello dei Brancaleoni, le grotte e i sentieri del Monte Nerone; avvicinandoci al confine della Regione si raggiunge Apecchio, con il Palazzo Ubaldini e il suo prezioso patrimonio ambientale. Altri borghi e civili cittadine vi invitano a continuare il vostro viaggio per il territorio della Provincia di Pesaro e Urbino, la Provincia Bella e per approfondire la conoscenza delle limitrofe aree regionali e non.